A CUNEO i volontari LVIA si attivano con la Consulta Giovanile del Comune di Cuneo per il contrasto al Covid-19

LVIA fa parte della consulta giovanile di Cuneo e i nostri volontari si sono mobilitati in prima linea nelle varie iniziative promosse nel Comune.

In tempi di emergenza coronavirus, i membri della Consulta Giovanile del Comune di Cuneo si sono attivati per varie iniziative, coordinati e coadiuvati dall’azione del Centro Operativo Comunale (COC), della Protezione Civile e della Giunta, nelle persone degli assessori Davide Dalmasso, Domenico Giraudo e Franca Giordano.

Una delle principali attività è stata la realizzazione e la promozione di una raccolta fondi online, con l’obiettivo di donarne i proventi all’Azienda Ospedaliera Santa Croce e Carle. Grazie a un’ampia opera di pubblicizzazione dell’iniziativa su canali social, su stampa analogica e digitale ed a un passaparola privato, la raccolta fondi ha superato l’obiettivo dei 1.000€. I fondi raccolti, pari a poco più di 1.100€, sono stati prelevati negli scorsi giorni e sono stati versati sul conto dell’Azienda Ospedaliera cuneese, onde avviare le procedure necessarie all’approvvigionamento di dispositivi di protezione individuale per il personale ospedaliero (mascherine, visiere, tute).

Il materiale acquistato sarà distribuito dal Santa Croce-Carle tra i dipendenti ospedalieri e tra gli operatori ed i volontari impegnati nelle strutture sanitarie del Comune di Cuneo.

Inoltre la Consulta Giovanile – Cuneo si è impegnata in alcune attività di pubblica utilità nel proprio Comune:

  • consegna dei libri scolastici rimasti a scuola a casa degli studenti: i libri delle Primarie erano rimasti nell’istituto per il progetto “scuola senza zaino”. L’Elementare aveva invitato le famiglie a organizzarsi e prenderli ma i provvedimenti di inizio marzo del Governo per evitare l’allargamento del contagio avevano impedito a 120 famiglie di farlo. Così alcuni ragazzi della Consulta giovanile si sono organizzati con il Centro operativo comunale raccogliendo i testi e consegnandoli a domicilio;
  • impacchettamento di più di 11.000 mascherine. Si sono occupati della distribuzione gratuita agli over 70 del comune di Cuneo, i volontari in divisa della Protezione Civile e dell’Associazione Nazionale Alpini.
1 commento

I commenti sono chiusi.