Il latte di cammella unisce Kenya ed Emilia Romagna – aggiornamenti dal progetto

La Regione Emilia Romagna sostiene finanziariamente da due anni le iniziative portate avanti da LVIA e dai suoi partner a favore della Cooperativa Walqabana e della filiera di approvvigionamento del latte di cammella nella Contea di Isiolo, in Kenya. Insieme abbiamo organizzato un momento di dialogo, trasmesso in diretta sulla pagina facebook di LVIA, per creare un’opportunità per istituzioni e organizzazioni dei due territori di mettersi in contatto e discutere alcune delle questioni emerse lungo il percorso, in particolari azioni politiche e operative per sostenere il settore caseario, l’imprenditoria femminile e l’adattamento ai cambiamenti climatici, sia nella Regione Emilia Romagna che nella Contea di Isiolo.

Il dialogo e i momenti di scambio tra i vari partner del progetto sono davvero essenziali per la cooperazione internazionale. Con questo appuntamento di oggi abbiamo la possibilità di incontrare e parlare con i partner, in particolare i partner locali che nel Paese sono i veri i protagonisti del progetto.

Mirella Orlandi Servizio Politiche Europee e Relazioni Internazionali della Regione Emilia Romagna

Il progetto Isiolo Solar Milky Way punta sull’imprenditoria femminile

Il cambiamento climatico globale pone rischi concreti per gli ecosistemi, la salute, la sicurezza umana ed economica. Nonostante il ruolo della politica e delle istituzioni, in particolare a livello internazionale, restino cruciali per trovare e mettere in pratica le soluzioni alla crisi climatica, il ruolo dell’individuo, e quindi della società civile, rimane un contributo estremamente positivo e importante a livello locale. Fenomeni cronici di siccità acuta nella Contea di Isiolo hanno reso necessario allevare cammelli, più adatti di ovini e bovini a resistere ad ambienti aridi. LVIA, insieme ai partner e membri delle comunità, ha identificato il latte di cammella come una preziosa risorsa naturale disponibile per alleviare le difficoltà create dal cambiamento climatico.

In uno stadio iniziale, il progetto ha individuato le problematicità presenti sul territorio: scarsa qualità del latte di cammella, mezzi di trasporto inadeguati e vendita frammentata del prodotto. Il progetto ha quindi contribuito alla risoluzione di queste criticità, e alla creazione della Cooperativa Walqabana, composta principalmente da donne, e alla formazione dei suoi membri, coinvolgendo tre comunità nei villaggi di Boji, Kinna e Kulamawe.

L’imprenditoria femminile è uno degli obiettivi principali del progetto “Isiolo Solar Milky Way” e la cooperativa è diventato un canale privilegiato per accrescere le competenze delle donne di Isiolo: dalla gestione e produzione del latte alle conoscenze di accesso al mercato, necessarie per vendere il prodotto massimizzando i profitti.

Walqabana è principalmente una cooperativa di donne. 46 su 50 dei componenti totali, la grande maggioranza, sono donne. Stiamo riscontrando moltissimi benefici da questo progetto: come ad esempio la formazione dei membri sulla gestione del prodotto e il miglioramento del livello di igiene del latte. Anche i mezzi di trasporto e i sistemi di raffreddamento sono stati implementati: ora abbiamo furgoni refrigerati e container più capienti.

Mukhtar Kadubatasegretario della Cooperativa Walqabana

Le attività in Emilia Romagna: sensibilizzare ed educare

La Regione Emilia Romagna è uno dei partner e finanziatori principali del progetto, con il quale condivide priorità e obiettivi. Il suo ruolo di partner non si limita a sostenere le attività in Kenya ma si occupa anche di sviluppare una serie di azioni rivolte alla cittadinanza sul territorio emiliano. Insieme allo staff dell’Associazione LVIA Forlì nel Mondo, sono state condotte molteplici attività destinate a bambini, studenti e adulti, con lo scopo di educare e sensibilizzare attraverso l’uso del metodo di educazione non formale, che prevede l’attiva partecipazione dei soggetti coinvolti tramite, ad esempio, giochi e simulazioni. È stata organizzata un’escape room in due città (Gambettola e Forlì), raggiungendo 140 persone; e, nelle scuole, si sono svolti quattro workshop per due classi, raggiungendo fino a 50 studenti, occasioni in cui è stata analizzata la situazione in Kenya da un punto di vista geografico, economico e sociale, sottolineando differenze e similarità con l’Italia, e riflettendo sui temi dell’uguaglianza di genere e discriminazione, della cittadinanza globale, del commercio equo e solidale e del cambiamento climatico.

La campagna di raccolta fondi La Favola di Isiolo a sostegno del progetto

La campagna “La Favola di Isiolo”, iniziativa realizzata all’interno del progetto “Evoluzione Digitale” – maggior sostenitore Fondazione Compagnia di San Paolo, attivata sulla piattaforma Rete del Dono in italia e sulla piattaforma M-changa in Kenya, ha permesso di raccogliere 11.115,00 euro. Di questi, 2.603 euro sono stati donati dalla Cooperazione Inglese (UK AID) attraverso il partner di progetto Energy 4 Impact.
La Fondazione CDF ha raddoppiato quanto raccolto con una donazione in beni e servizi, permettendo a LVIA di destinare al progetto un contributo totale pari a 27.436 euro.

Il contributo raccolto ci ha permesso di finalizzare l’acquisto delle attrezzature casearee e dell’impianto solare per farle funzionare. In particolare, è stato fondamentale l’acquisto dei refrigeratori per la conservazione del latte di cammella per mantenere il prodotto intatto. Infine abbiamo acquistato piccoli utensili necessari all’operatività quotidiana della Cooperativa.

Andrea BessoneDesk LVIA del Kenya

 

Guarda tutta la diretta (in lingua inglese)