In Kenya sosteniamo la popolazione nello sviluppo della filiera di latte di cammello

 

Nel Nord del Kenya molti pastori hanno iniziato ad allevare dromedari, animali più adatti alle condizioni climatiche aride rispetto alle vacche o ad ovini e caprini.

I prodotti derivati dall’allevamento dei dromedari (latte e carne), sono particolarmente apprezzati da alcune comunità locali, in particolare la comunità Borana e la comunità somala e hanno evidenziato un forte interesse anche da parte di investitori e donor internazionali.

Restano però forti criticità in questo settore come ad esempio l’impossibilità di pastorizzare e raffreddare il latte oltre che alle difficoltà nel trasporto del prodotto in tempi utili al mercato di vendita che ne causano una scarsa qualità e igiene.

In quest’ambito LVIA sviluppa con le comunità locali il progetto “Isiolo Solar Milky Way” che ha l’obiettivo di valorizzare la catena di produzione e vendita del latte di cammello nelle aree rurali di Isiolo.

Nelle ultime settimane di agosto, gli operatori locali hanno condotto una formazione sulla corretta filiera del latte di cammello a beneficio di 65 pastori dei villaggi di Boji, Kulamawe, Kinna. L’attività è stata realizzata in collaborazione con il Dipartimento per agricoltura e allevamento della Contea di Isiolo. I pastori sono l’origine della filiera del latte di cammello e vendono la materia prima a 3 gruppi di donne che si occupano della pastorizzazione e della vendita sul mercato nella città di Isiolo.