“Un sacchetto di mele per l’Africa” edizione 2021

In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione l’evento “Un sacchetto di mele per l’Africa” si sdoppia: in piazza e online. Torna il “sacchetto sospeso” per donare le mele alle famiglie in difficoltà in Italia.

La Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2021, che si celebra come ogni anno il 16 ottobre, intende sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di ottenere sistemi agroalimentari più efficienti, inclusivi, resilienti e sostenibili per una produzione, una nutrizione, un ambiente e una vita migliore, non lasciando indietro nessuno.

Il futuro dell’alimentazione è nelle nostre mani

“Sistema agroalimentare” è un termine complesso, che può sembrare lontano dalla realtà di tutti i giorni, ma è ciò da cui dipende la nostra vita. Ogni volta che mangiamo, diventiamo un anello di questo sistema. Il cibo che scegliamo e il modo in cui viene prodotto, preparato, cotto e conservato ci rendono parte integrante e attiva del corretto funzionamento di un sistema agroalimentare.

Un sistema agroalimentare è sostenibile quando è disponibile una gran varietà di alimenti sufficienti, nutrienti e a prezzi accessibili a tutti, per cui nessuno soffre la fame o è esposto a qualsiasi tipo di malnutrizione. Al mercato o nei negozi di alimentari gli scaffali sono ben riforniti: meno cibo viene sprecato, più la filiera di approvvigionamento alimentare è resiliente a crisi come condizioni climatiche estreme, picchi di prezzo o pandemie, e al tempo stesso si limita l’aggravarsi del degrado ambientale o del cambiamento climatico. I sistemi agroalimentari sostenibili garantiscono la sicurezza alimentare e la nutrizione per tutti, senza compromettere le basi economiche, sociali e ambientali per le generazioni future. Favoriscono una produzione migliore, una nutrizione migliore, un ambiente migliore e una vita migliore.

Come possiamo fare la nostra parte?

Con scelte più attente e sostenibili, riducendo gli sprechi, sensibilizzando chi ci sta intorno. Ma non solo: sosteniamo i governi, le imprese e le organizzazioni affinché continuino a condividere le conoscenze e sostenere sistemi alimentari più resilienti e sostenibili

Continua l’impegno di LVIA in Burkina Faso nella lotta alla malnutrizione infantile

LVIA, da sempre attiva nella lotta alla malnutrizione, con l’occasione rilancia la campagna “Un sacchetto di mele per l’Africa” a sostegno delle attività di malnutrizione cronica infantile in Burkina Faso.
Visto il successo della scorsa edizione, quest’anno sarà nuovamente possibile partecipare anche “a distanza” sulla piazza virtuale di Rete del Dono. Si potrà, infatti, fare una donazione online scegliendo così la modalità del “sacchetto sospeso”. In questo modo, oltre a supportare i progetti di sicurezza alimentare in Africa di LVIA, lasciando le mele all’Associazione, si sosterranno le famiglie in Italia che stanno vivendo un momento di difficoltà. A fine campagna, infatti, le mele sospese verranno consegnate alla San Vincenzo de Paoli di Cuneo e ai Salesiani di San Salvario a Torino che le distribuiranno attraverso i banchi alimentari.

Inoltre, a partire da sabato 23 e domenica 24 ottobre i volontari LVIA torneranno nelle piazze di diverse località delle province di Cuneo e Torino, con i banchetti di sensibilizzazione sui progetti di lotta alla malnutrizione infantile in Burkina Faso. Presso i banchetti sarà possibile contribuire alla raccolta fondi a favore delle iniziative di LVIA e ricevere le mele della campagna “un sacchetto di mele per l’Africa”.

Per saperne di più sull’iniziativa vai alla pagina UN SACCHETTO DI MELE 2021

Le mele MELA ROSSA CUNEO IGP di Ortofruit Italia OP sono messe a disposizione da AOP Piemonte SCARL, grazie al contributo del FEASR e della Regione Piemonte PSR 2014-2020 Operazione 3.2.1. – Annualità 2020 proroga 2021