IL CONSUMO DI RISORSE NATURALI DA PARTE DELL’UMANITÀ STA CRESCENDO AD UN RITMO ALLARMANTE E IL NOSTRO SMISURATO SFRUTTAMENTO DI ACQUA, ARIA E TERRA È DIVENTATO CHIARAMENTE INSOSTENIBILE.

“Metti in circolo il cambiamento!” è un progetto che promuove il necessario cambiamento culturale verso i principi dell’ECONOMIA CIRCOLARE. (Scheda di progetto) 

Attualmente la maggior parte della produzione e del consumo segue il modello economico lineare prendi-usa-getta.

L’economia circolare invece permette di riutilizzare i prodotti destinati alla discarica, di ri-immetterli nel ciclo di produzione e di estenderne il ciclo di vita. Il modello diventa riduci-riutilizza-ricicla.

“Metti in circolo il cambiamento” è un progetto educativo e culturale ma anche di formazione professionale, per promuovere idee e attività d’impresa “green” che si svolge in quattro regioni italiane (Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Sicilia).

Il progetto vuole anche essere un ponte tra esperienze realizzate in Italia e in Africa (tramite l’esperienza di cooperazione internazionale di LVIA) che si ispirano all’Economia Circolare per tutelare l’ambiente e creare opportunità di lavoro sostenibile.

Metti in circolo il Cambiamento! Attivati anche tu a favore dell’ambiente e di un’economia green.

GIOVANI

Il progetto vuole aumentare le competenze tecniche e digitali legate all’economia circolare attraverso:

  • percorsi formativi personalizzati di 60 giovani tra i 18 e i 32 anni
  • un Campus Residenziale Nazionale per far conoscere ai giovani alcune esperienze virtuose di economia circolare
  • premiazione delle 12 migliori idee green concepite dai giovani, con un contributo di 3.000 euro

SCUOLE

Il progetto ambisce a migliorare la formazione, l’impegno e la responsabilità sui temi dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale tra gli studenti e la comunità educante attraverso:

  • la formazione in 99 classi di scuole medie e superiori, grazie alla progettazione con gli insegnanti di percorsi didattici
  • la produzione di 4 cortometraggi realizzati dalle classi
  • eventi di sensibilizzazione organizzati con le scuole e rivolti a tutti i cittadini
  • visite per gli studenti a realtà del territorio attive nella green economy 

CITTADINANZA

Informare la società di tutte le opportunità dell’economia circolare favorisce l’attivazione dei cittadini. Per questo il progetto organizza una serie di eventi:

  • Road Show “Circoliamo”: una campagna d’informazione itinerante con incontri interattivi in 20 località
  • Escape room educativa: un’esperienza immersiva, sfidante e di apprendimento sulle tematiche della sostenibilità ambientale e dell’economia circolare
  • Workshop di citizen science su tematiche di monitoraggio ambientale
  • Festival nazionale dell’economia circolare a Roma

Notizie

Metti in circolo il cambiamento… A partire da Firenze!

Al via il progetto per promuovere il cambiamento culturale verso…

Al Festival dell'Economia Civile per parlare di economia circolare... anche in Africa

  Il 15 e 16 novembre il progetto Metti in circolo…

Metti in circolo il Cambiamento: un bando per formarsi e attivarsi

GIOVANI SELEZIONATI SCARICA L'ELENCO AMMESSI ALLA SELEZIONE Percorsi…

L’ Economia Circolare

L’economia circolare rappresenta una rivoluzione sostenibile che ridefinisce i processi produttivi e i servizi, generando opportunità economiche e benefici per l’ambiente e la società: una straordinaria occasione per ottimizzare l’uso delle risorse naturali e combattere gli sprechi a favore della competitività, dell’innovazione e del risparmio.

Nel sistema economico classico, quello lineare, le materie prime vengono estratte, utilizzate e diventano rifiuto; l’economia circolare attiva processi di autogenerazione in cui tutte le attività sono organizzate in modo che i rifiuti valorizzati diventino risorse per un nuovo processo produttivo.

Un modello di economia circolare deve interessare diversi aspetti: abitudini dei consumatori, processi produttivi e manifatturieri, può creare nuovi posti di lavoro e ridurre la domanda di materie prime vergini.

Per avere una vera influenza sui cambiamenti climatici c’è bisogno di ripensare il modo in cui progettiamo, produciamo e consumiamo passando ad un’economia circolare che riesca a soddisfare i bisogni di una popolazione in aumento tramite un’economia resiliente.

 

Nonostante le emergenze e il grave ritardo di alcuni territori, l’Italia ha oggi tutte le carte in regola per fare da capofila nell’Europa dell’economia circolare.

Attivati anche tu!

Materiali

Seguici