Viaggi e scambi

Un pozzo di stelle: cena per un Natale solidale

 

Quest'anno si festeggia il decennale del consueto appuntamento che LVIA propone al territorio cuneese in occasione delle feste imminenti: la Cena del Natale solidale!

Il titolo della cena dell'edizione 2014 è: "Un pozzo di stelle" e si svolgerà il 13 dicembre a San Pio, presso la Parrocchia di Cerialdo. L'appuntamento è per le ore 19.45 e il costo è di 18 euro oppure di 10 euro per chi deciderà di aderire ad una della "micro" proposte per sostenere diversi attività in Kenya.

La vera notizia è che questo appuntamento, giunto dunque alla sua decima edizione, è davvero un'attività di solidarietà dal basso, poiché ad organizzarla sono i giovani delle scuole del cuneese che nell'estate precedente hanno partecipato al viaggio di conoscenza e solidarietà di LVIA all'interno del progetto "Ujamaa - conoscersi per dialogare".

Ujamaa è molto più che un semplice viaggio, è un percorso educativo che LVIA promuove nelle scuole di Cuneo e provincia, il cui scopo è quello di aprire una finestra sulle realtà del Sud del mondo, approfondendo in particolare il contesto di uno dei Paesi africani nei quali LVIA è presente. Al termine del percorso formativo, ogni anno gli studenti delle scuole superiori e dell’università effettuano un viaggio di conoscenza nel paese trattato ed individuano alcune realtà che desiderano sostenere.

La cena di quest’anno è finalizzata a garantire l’accesso all’acqua alla popolazione dell’area semidesertica di Merti attraverso la riabilitazione di pozzi ed all’istallazione di serbatoi per la raccolta dell’acqua piovana, anche per affrontare preventivamente le situazioni di severa siccità che periodicamente colpiscono quest’area. Inoltre, l’iniziativa offre la possibilità, in occasione del Natale, di scegliere un regalo di solidarietà attraverso il finanziamento di “microprogetti” di diverse associazioni che i ragazzi hanno conosciuto in viaggio. Per ogni progetto verrà rilasciato un segnalibro od un biglietto di auguri ed un oggetto di artigianato africano che potrete offrire in regalo.

Per motivi organizzativi, è necessaria la prenotazione (che si può effettuare telefonando a LVIA: telefono 0171-696975 dalle ore 8:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30) entro il 9 dicembre!

Scarica la locandina

 

2-9 agosto 2013, Palermo: aperte le iscrizioni per Cantiere “Cittadini del villaggio globale”

Dal 2 al 9 agosto 2013 si svolgerà l'ottava edizione del Cantiere di educazione alla pace e alla mondialità, organizzato da LVIA Palermo con la collaborazione dell'Associazione Vivi e Lassa Viviri. Interverranno diversi ospiti, professori, giornalisti, rappresentanti di associazioni e movimenti. Le iscrizioni sono aperte fino al 15 luglio.

Dal 2 al 9 agosto si svolgerà l'ottava edizione del Cantiere di educazione alla pace e alla mondialità, organizzato da LVIA Palermo con la collaborazione dell'Associazione Vivi e Lassa Viviri, il sostegno del Cesvop, il patrocinio del comune di Castelbuono e dell’Ente Parco delle Madonie e all'interno del progetto "Acqua bene comune. Acqua strumento di pace" che ha ottenuto ill contributo della Fondazione BNC.

L'obiettivo della settimana è quello di portare i giovani ad acquisire la consapevolezza della cittadinanza mondiale e della necessità di impegnarsi per la pace, soprattutto attraverso la difesa dei beni comuni, primo tra tutti l’acqua.

Il cantiere è aperto a giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anniIl contributo di partecipazione è di € 20,00 e dovrà essere versato a inizio campo.

Le iscrizioni sono aperte fino al 15 luglio: la scheda per la richiesta d’iscrizione, dovrà essere spedita a LVIA c/o Restivo Vito via A. Poliziano, 40  90145 Palermo con oggetto: Proposta di iscrizione al Cantiere “Cittadini del villaggio globale”.

Scarica la brochure del Cantiere (dove trovi la scheda d'iscrizione)

Interverranno durante la settimana:

- Carlo Romano, ricercatore presso la facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Palermo

- Marco Pirrone,  docente universitario esperto di politica internazionale

- Geneviéve Makaping,  antropologa e scrittrice

Maurizio Pallante, Presidente del Movimento per la decrescita felice

- Djika Kossi, mediatore culturale

- Gyosho Morishita, monaco buddista

- Don Paolo Farinella, biblista

Libera Dolci, figlia del sociologo Danilo Dolci 

e altri testimoni ed esperti che si sveleranno durante le giornate del campo.  

È necessaria la preiscrizione, inviando un’e-mail entro e non oltre il 5 luglio a: sicilia@lvia.it con oggetto: Proposta di iscrizione al cantiere “Cittadini del villaggio globale” in cui siano indicate le proprie generalità e un recapito telefonico.

Viaggi e scambi

Cosa sono i viaggi di conoscenza e solidarietà?
 
 
Il viaggio significa dare un volto, un nome, un’identità ad una realtà, che genericamente chiamiamo “Africa” sovente dipinta con troppe facili semplificazioni.
 
Lo scambio tra culture può essere faticoso, richiede un cambiamento di mentalità e di atteggiamento ma, del resto, è l’unico strumento a nostra disposizione per contribuire alla pace e alla stabilità internazionali a lungo termine.
 
Il viaggio può essere anche uno strumento per "vedere con i propri occhi" quanto è stato realizzato da LVIA grazie ai fondi raccolti e devoluti ad un progetto in Africa. La proposta è infatti un'oppurtunità per conoscere le realtà locali nella loro complessità, di dialogare con le persone, conoscere problemi e speranze della gente, assaporare il folklore e la quotidianità dei villaggi e dei quartieri cittadini.
 
Il cuore dell’esperienza è rappresentato, infatti, dall’incontro con le popolazioni, le comunità locali e con gli le associazioni attive nei progetti di cooperazione e sviluppo.
 

Prossimi viaggi

VIAGGI APERTI A TUTTI

Kenya: un viaggio a luglio/agosto 2018 (data da definirsi) e un viaggio nel periodo natalizio

Senegal: 8 - 19 luglio 2018 >> SCARICA IL DOCUMENTO CON TUTTE LE INFO

e un viaggio nella seconda metà di gennaio 2019 

Per info e prenotazioni: Roberta Ghigo, tel. 0171-696975, e-mail segreteria@lvia.it

 

VIAGGI PER GIOVANI (18/35 anni)

Senegal: luglio/ agosto 2018 (data da definirsi) >> SCARICA IL DOCUMENTO CON TUTTE LE INFO

Tanzania: 6 – 20 agosto 2018 >> SCARICA IL DOCUMENTO CON TUTTE LE INFO

Per info e prenotazioni: Nicoletta Gorgerino, tel. 011-7412507, e-mail italia@lvia.it

 

 

Informazioni utili per i viaggi estivi in programma 

· Le iscrizioni devono pervenire entro il 30 maggio 2018 per poter acquistare i biglietti in tempo utile e quindi mantenere validi i costi sopra indicati

· All’atto dell’iscrizione è richiesto il versamento dell’acconto sopra indicato e la compilazione di un modulo informativo contenente i propri dati anagrafici, eventuali malattie/allergie/intolleranze di vario genere, eventuali trattamenti farmacologici in corso, ecc.

· I periodi indicati possono variare di uno-due giorni in base ai posti aerei disponibili al momento dell’acquisto dei biglietti. In caso di non raggiungimento del numero minimo di partecipanti, il viaggio sarà posticipato ad altra data e l’acconto versato potrà essere trattenuto oppure restituito a richiesta dell’interessato.

· I costi citati sono indicativi e potrebbero subire leggere variazioni in aumento in base ai tempi di acquisto dei biglietti aerei. Essi comprendono: biglietto aereo A/R comprensivo di tasse; assicurazione per morte, infortuni, responsabilità civile verso terzi, rimpatrio sanitario Europeassistance; spese di visto di ingresso; vitto (bevande escluse) e alloggio (in camere a due o tre letti, con ventilatore); trasporti locali autonomi(minibus e breve navigazione di attraversamento del fiume); spese varie(ingressi a siti turistici, guide ecc.); quota di solidarietà.

· L’età minima di partecipazione è di 18 anni compiuti (possono partecipare minorenni solamente se accompagnati da un genitore), non esiste età massima.

· I partecipanti devono essere muniti di passaporto valido per l’espatrio, in corso di validità e certificato di vaccinazione contro la febbre gialla.

· Ulteriori eventuali raccomandazioni di carattere sanitario o di altro genere verranno fornite ai partecipanti nel corso degli incontri preparatori.

 
 
 

Blog dei viaggi realizzati

il blog del viaggio in Senegal

Gennaio 2013

Jambo Kenya

il blog del viaggio in Kenya

Luglio 2012

 

Coltivare idee per una terra condivisa: uno scambio di giovani per lottare alla disoccupazione giovanile, valorizzando il settore agricolo

Il progetto "Coltiviamo idee per una terra condivisa" è un progetto promosso dalla Regione Piemonte in partenariato con il Comune di Chambery e l'Association Chambery-Ouahigouya in Francia, la città di Louga e l'Associazione per lo sviluppo della Keur Serigne Louga (ADKSL) in Senegal, la Città di Ouahigouya e Agenzia per la rinascita culturale e artistica del Nord (ARCAN) in Burkina Faso e il Coordinamento delle Ong Piemontesi (COP) in Italia, e finanziato dall'Unione Europene nel quadro del programma Gioventù in Azione.


 

Il Progetto

"Grains d'idées: coltiviamo idee per una terra condivisa" è un progetto promosso dalla Regione Piemonte, il Consorzio delle Ong Piemontesi, il Coordinamento dei Comuni per la Pace, in partenariato con Comuni e associazioni giovanili in Italia (Piemonte), Francia, Senegal e Burkina Faso e con il sostegno della Commissione Europea.

Le priorità del progetto sono quelle di favorire la partecipazione dei giovani in azioni che ne promuovano lo spirito di iniziativa, e renderli maggiormente consapevoli del potenziale dell'agricoltura urbana come settore innovativo e di occupabilità per i giovani nel Nord e nel Sud del Mondo.

Per raggiungere questo obiettivo il progetto promuove azioni d'incontro e di dialogo tra i giovani di 4 Paesi sul tema dell'imprenditorialità giovanile nel settore agricolo. Inoltre le azioni locali nei singoli Paesi desiderano facilitare la collaborazione tra i giovani, le organizzazioni giovanili e le istituzioni politiche territoriali al fine di sviluppare insieme nuove opportunità nel settore agricolo locale.

Le realtà giovanili coinvolte nel progetto, al Nord come al Sud, sono quelle che in questi anni hanno sviluppato forti partenariati nell'ambito della cooperazione decentrata promossa dal sistema di cooperazione piemontese, che coinvolge la Regione Piemonte, Associazioni ed Enti territoriali. 

La LVIA, in particolare, lavora in Italia e in Burkina Faso, dove porta avanti progetti con il Centro Giovani di Ziniaré, con la Direzione per la Promozione della Gioventù e delle Associazioni della Città a Ouagadougou e, attraverso l'esperienza del Programma di cooperazione decentrata Enndàm, con i giovani di Gorom-Gorom.

Le attività del Progetto

Nei 4 Paesi d’intervento le attività sono promosse e realizzate con associazioni giovanili a beneficio di altri giovani.

L'obiettivo è di valorizzare le competenze dei giovani con cui si è lavorato in questi anni, affinché siano essi stessi protagonisti della mobilitazione sul proprio territorio per coinvolgere i loro coetanei, mettendo a frutto le idee innovative sul tema dell'agricoltura nate dallo scambio con altre realtà del Mondo.

I giovani coinvolti nei 4 Paesi sono in un primo momento gli animatori e i leader delle associazioni giovanili e, successivamente e attraverso il lavoro dei primi, giovani "svantaggiati", cioé disoccupati e/o abitanti in aree periferiche suburbane e periferiche a forte emigrazione, che hanno interesse per il settore agricolo.
 
In particolare, le realtà coinvolte inizialmente sono strutture della gioventù e realtà associative che nei diversi contesti sono organizzate da giovani e promuovono attività per i giovani  (animazione sociale, educazione non formale, sostegno della mobilità e degli scambi giovanili) al fine di incentivare una cultura dell’integrazione e della cittadinanza attiva, contrastando dinamiche di marginalizzazione. 
 
Il progetto prevede, nel dettaglio:
  • 2 seminari internazionali, a Torino e a Louga, sul tema dello sviluppo sostenibile e sui green jobs come opportunità per il futuro dei giovani, che vedono la partecipazione di alcuni giovani peer leaders della associazioni coinvolte;
  • 4 cicli di formazione organizzati da giovani peer leaders per i coetanei nei rispettivi territori di residenza, attraverso l'utilizzo delle metodologie dinamiche dell'educazione non formale;
  • 20 workshop (5 per Paese), organizzati dai giovani stessi, attraverso i quali si rafforzi la partecipazione attiva allo sviluppo sostenibile e lo spirito di iniziativa nel settore agricolo;
  • 4 campagne di sensibilizzazione (1 in ogni Paese) per favorire una presa di coscienza maggiore presso le popolazioni locali in merito agli argomenti del progetto.

I seminari internazionali: Torino e Louga

Due seminari internazionali, che hanno visto la partecipazion di circa 40 giovani peer leader/animatori di associazioni dei 4 Paesi coninvolti, sono stati organizzati a Torino all'internoTerra Madre e a Louga - Senegal a conclusione del progetto.

Tali incontri hanno favorito il confronto non solo tra i giovani ma anche tra i contadini e i produttori provenienti da diverse parti del Mondo, sul ruolo e sulle potenzialità che l’agricoltura gioca in ambito urbano nei diversi Paesi e periurbano, permettendo così lo scambio di riflessioni e di informazioni.

A Torino, durante il primo seminario internazionale che ha avuto luogo in occasione dell'appuntamento internazionale di Terra Madre, i giovani hanno avuto la possibilità di progettare insieme le attività che sono state sviluppate localmente nei laboratori e nelle attività formative, avvenuti nei mesi successivi.

A Louga, durante il secondo seminario internazionale, i giovani hanno messo a confronto le attività promosse nei 12 mesi precedenti, si sono scambiati alcune buone pratiche e soprattutto hanno manifestato l'interesse e la volontà di proseguire con le azioni, visto il successo del progetto in termini di coinvolgimento di altri giovani e all'attualità del tema agricoltura come settore che favorisce l'occupabilità, in Italia come in Africa. Continua

In Italia

In Italia i giovani hanno dato vita alla Campagna “Autoproduciti”, con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione giovanile sul tema dell’agricoltura, ponendo particolare attenzione all’autoproduzione. All'interno della Campagna ad oggi sono stati organizzati 3 workshop e altri 2, a cura di LVIA e di cui il primo è inserito nell'evento "Tutti giù per terra. Un'agricoltura per tutti" che si svolge a Piossasco, sono in fase di realizzazione. 

In Burkina Faso

I giovani di Ouahigouya, Ziniaré, Gorom-Gorom e Gourcy stanno portando avanti il progetto attraverso laboratori e incontri di formazione e sulle tematiche della speculazione monetaria nel mercato locale, dell'imprenditoria agricola giovanile come soluzione alla disoccupazione, delle principali problematiche legate all'agricoltura in Burkina Faso e delle possibili soluzioni a livello sia locale sia imprenditoriale.

Maggiori informazioni sul blog dedicato al progetto.

A gennaio LVIA propone un viaggio di conoscenza e solidarietà in Senegal

Nel gennaio 2013 LVIA propone un viaggio di conoscenza e solidarietà in Senegal, dove l’associazione è impegnata da anni con le comunità locali nella realizzazione di progetti di sviluppo locale. La manifestazione di interesse per partecipare a tale viaggio deve pervenire entro settembre 2012.
 Foto di Marco Sasia
Nel gennaio 2013 LVIA propone un viaggio di conoscenza e solidarietà in Senegal, dove l’associazione è impegnata da anni con le comunità locali nella realizzazione di progetti di sviluppo locale. La manifestazione di interesse per partecipare a tale viaggio deve pervenire entro il 15 ottobre 2012.

La proposta nasce come opportunità di conoscere le realtà locali nella loro complessità, di dialogare con le persone, conoscere problemi e speranze della gente, assaporare il folklore e la quotidianità dei villaggi e dei quartieri cittadini. Il cuore dell’esperienza è rappresentato, infatti, dall’incontro con le popolazioni, le amministrazioni, le comunità locali e con gli operatori attivi nei progetti di sviluppo.

La LVIA organizza per i partecipanti alcuni incontri preliminari di preparazione per presentare la realtà dei paesi di destinazione, i progetti LVIA che si visiteranno e per fornire tutte le informazioni logistiche e le raccomandazioni sanitarie. Gli incontri saranno condotti da una persona scelta dall’associazione per la sua conoscenza specifica del paese che avrà anche il ruolo di accompagnatore del gruppo stesso.

Dettagli relativi al viaggio:
Quando: dal 10 al 21 gennaio 2013
Partenza: Milano Malpensa
Arrivo: Dakar
Numero di partecipanti: minimo 20 – massimo 23

Il viaggio prevede: visite alla capitale Dakar, ai progetti di sviluppo urbani e rurali nelle attorno all'area di Thies, visita all'isola degli schiavi di Goree, escursione al Lago Rosa e al villaggio dei pescatori di Cayar, visita alla grande moschea di Touba (città santa del Senegal), visita alla città di Saint Louis (prima capitale del Senegal).

Il viaggio sarà realizzato con un accompagnatore dall’Italia, che ha la conoscenza specifica della realtà del paese. Il costo indicativo è di 1.500 Euro inclusivi di viaggio, vitto, alloggio e trasporto locale, spese di gestione e quota di solidarietà.

L’età minima per partecipare ai viaggi è 18 anni, è necessario essere in possesso di un passaporto valido e di un certificato di vaccinazione contro la febbre gialla. Le iscrizioni possono essere effettuate all’indirizzo mail segreteria@lvia.it o contattando il numero 0171-696975. Al momento dell’iscrizione è richiesto un acconto di 800 euro.

Viaggi di conoscenza in Senegal e Kenya: iscrizioni aperte

Foto di Marco Sasia

Nei mesi di agosto- settembre e ottobre propone due viaggi di conoscenza e solidarietà in Senegal e Kenya: paesi in cui la LVIA è impegnata da anni con le comunità locali nella realizzazione di progetti di sviluppo locale.

Il cuore dell’esperienza è rappresentato dall’incontro con le popolazioni, le amministrazioni, le comunità locali e con gli operatori attivi nei progetti di sviluppo.

Un'opportunità per approcciarsi alle realtà del paese nella loro complessità, per dialogare con le persone, conoscere problemi e  speranze della gente, assaporare il folklore e la quotidianità dei villaggi e dei quartieri cittadini.
Un modo per vedere da vicino un progetto di sviluppo, le difficoltà, i successi.
 
Il viaggio in Senegal
Quando: 30/09 - 08/10 2012
Partenza: Milano Malpensa
Arrivo: Dakar
Termine iscrizione: 24 luglio 2012
Il viaggio prevede visite alle città di Dakar e Saint Louis, all’isola di Gorée, antico porto di partenza degli schiavi, al Lago rosa, alla grande moschea di Touba, il relax al mare e la visita ad un villaggio di pescatori.
Nell'area di Thiès, inoltre, è prevista la visita ai ai progetti ambientali e di inserimento scolastico promossi dalla LVIA.
il viaggio sarà realizzato con un accompagnatore dall’Italia, che ha la conoscenza  del paese.
Informazioni comuni ai due viaggi:
 
Acconto: 800 euro
Età minima: 18 anni
Documenti necessari: passaporto valido, centrificato di vaccinazione contro la febbre gialla.
 
Contatti: 0171-696975; segreteria@lvia.it
 
Ulteriori eventuali raccomandazioni di carattere sanitario o di altro genere verranno fornite ai partecipanti nel corso degli incontri preparatori. Verranno organizzati degli incontri preliminari di preparazione al viaggio con i partecipanti.
 
Il costo indicativo, di euro 1.450 Euro, include il viaggio, vitto, alloggio, trasporto locale, spese di gestione e quota di solidarietà. Il viaggio verrà realizzato con una partecipazione minima di 20 persone (max 23).
 
Il viaggio in Kenia
Quando: 30/8 - 08/09 2012
Partenza: Milano Malpensa
Arrivo: Nairobi
Termine iscrizione: 5 luglio 2012
Il viaggio prevede visite alla capitale Nairobi, ai progetti idrici nel Distretto di Meru, ai Laghi Naivasha e Nakuru, al progetto di recupero dei bambini di strada e al centro di accoglienza per bambini malati di AIDS di Nyahururu, ai due slum più importanti di Nairobi (Korogocho e Kibera) e un safari al Samburu National Reserve.
I viaggio sarà realizzato con un accompagnatore dall’Italia, che ha la conoscenza specifica della realtà del paese.
Il costo indicativo è di 1.500 Euro inclusivi di viaggio, vitto, alloggio e trasporto locale, spese di gestione e quota di solidarietà. Il numero dei partecipanti sarà di 19 (fisso).
 
 
 
 
 
 

L’Associazione Forlì Terzo Mondo LVIA sosterrà uno “Sportello di orientamento al lavoro” a Ziniaré

L’Associazione Forlì Terzo Mondo ha scelto di contribuire all’innovativo Progetto Giovani di Ziniaré, avviato in Burkina Faso da LVIA, in partnership con il Comune di Ziniaré. L’Associazione ha scelto di farsi carico dall’apertura di uno Sportello di orientamento al lavoro, un tema da sempre identificato come prioritario in loco. Un sevizio che si prevede di mettere in funzione un giorno alla settimana presso il Centro Giovani.

L’Associazione Forlì Terzo Mondo ha scelto di contribuire all’innovativo Progetto Giovani di Ziniaré, avviato in Burkina Faso da LVIA, in partnership con il Comune di Ziniaré.

Il progetto è stato avviato nel 2009, con un contributo della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e una successiva collaborazione della Provincia di Cuneo con il sostegno della Regione Piemonte, e propone di valorizzare il protagonismo  giovanile e fornire opportunità per l’esercizio di una cittadinanza attiva nella quale i giovani siano attori del cambiamento nella propria comunità. In particolare, l’Associazione ha scelto di farsi carico dall’apertura di uno Sportello di orientamento al lavoro.

Tra le attività del Progetto Giovani, un tema da sempre identificato come prioritario è stato quello dell’orientamento al lavoro.

A Ziniarè non esistono strutture che accompagnino i giovani nel reperimento di informazioni o di materiale per muoversi nella ricerca di un impiego. Per questa ragione, nonostante la prossimità con la capitale dove questo servizio esiste, l’accesso a numerose offerte è preclusa per la maggior parte di giovani della città.

L’apertura di uno Sportello fisso di orientamento al lavoro, aperto un giorno alla settimana presso il Centro Giovani, rappresenterebbe un punto di riferimento fondamentale per molti giovani del territorio.
La realizzazione dello sportello si articola in diverse azioni:
  • la preparazione di un giovane formatore che possa accompagnare gli interessati nella consultazione;
  • la messa a disposizione di un computer per la consultazione nei siti nazionali e della sub-regione di offerte lavorative;
  • la realizzazione e l’aggiornamento settimanale di una bacheca con le offerte lavorative;
  • l’abbonamento ai quotidiani nazionali che pubblicano domande/offerte di impiego;
  • l’acquisto di nuovi testi specifici per la preparazione ai concorsi pubblici e di guide sull’orientamento lavorativo;
  • la visita al Centro Informazione dei Giovani per L’impiego e la Formazione ( CIJEF) a Ouagadougou per un incontro con i formatori per uno scambio di informazioni e la messa in rete dei Centri.
Il Microprogetto scelto dall’associazione ha un costo complessivo di 1.581 euro e per contribuire alla sua realizzazione è possibile effettuare offerte all’Associazione Forlì Terzo Mondo:
CODICE IBAN: IT44P0855613202000000236814
Causale: “progetto giovani Burkina”

Viaggio di conoscenza in Burkina Faso promosso da LVIA Forlì

Nel mese di dicembre 2010, un gruppo di giovani ha partecipato ad un viaggio di conoscenza in Burkina Faso promosso dall'Associazione Forlì Terzo Mondo LVIA.
Il programma di viaggio è stato il seguente:
 
Il soggiorno a Ziniaré, con attività al Centro Giovani e in città, insieme ai giovani che frequentano il Centro e al gruppo francese che sarà qui per interventi di sensibilizzazione sulle malattie sessualmente trasmissibili e sulla malaria.
 
Un paio di giorni a Ouagadougou, per la visita dei progetti ambientali (valorizzazione dei rifiuti plastici), visita della città e (ultimo giorno) qualche acquisto.
 
Incontro con i giovani di Dori ( nord del paese) , la cui esperienza si inserisce nel progetto Dudal Jam, sul dialogo interreligioso.

La nostra Africa. Racconto di un viaggio di conoscenza in Burkina Faso

Giovedì 14 aprile al Circolo Acli di San Martino in Strada in piazzetta della Pieve 1, dalle ore 20, l'Associazione Forlì Terzo Mondo LVIA presenta l'evento "La nostra Africa. Racconto di un viaggio di conoscenza in Burkina Faso".
 
I ragazzi che a dicembre 2010 hanno realizzato un viaggio di conoscenza in Burkina Faso, accompagnati dalla LVIA, hanno avuto modo di trascorrere qualche giorno al Centro Giovani di Ziniaré e di partecipare alle attività del Centro insieme ai giovani del luogo. 
Nel corso della serata saranno presentate le foto e raccontata l'esperienza dai ragazzi stessi.
 
ORE 20,00: Aperitivo a offerta libera
ORE 21,00: Proiezione foto e racconto viaggio
 
Informazioni: Ass. Forlì Terzo Mondo LVIA tel. 0543-33938
 

Pubblicazione "Ecoturismo sulle strade del caffè in Etiopia"

La pubblicazione descrive la realtà dei produttori di caffè del Sidamo, una regione dell'Etiopia riconosciuta in tutto il mondo come zona elettiva per la produzione di caffé d’elevatissima qualità, illustrando la strategia per promuovere lo sviluppo economico dell'area attraverso il progetto Ecoturismo sulle strade del caffè avviato dalla LVIA in partenariato con l'Unione dei produttori di caffè del Sidamo e alcuni enti locali per la promozione del turismo.

La pubblicazione descrive la realtà dei produttori di caffè del Sidamo, una regione dell'Etiopia riconosciuta in tutto il mondo come zona elettiva per la produzione di caffé d’elevatissima qualità, illustrando la strategia per promuovere lo sviluppo economico dell'area attraverso il progetto Ecoturismo sulle strade del caffè avviato dalla LVIA in partenariato con l'Unione dei produttori di caffè del Sidamo e alcuni enti locali per la promozione del turismo.

Contribuire a mitigare la povertà delle aree rurali e preservare le risorse naturali, attraverso la promozione di iniziative ecoturistiche connesse alla coltura del caffé e gestite dalle comunità locali è l'obiettivo di questo progetto, sostenuto in Italia dalla Provincia di Forlì-Cesena.
 
La pubblicazione, inoltre, descrive il Paese, la sua storia, le sue popolazioni, le sue tradizioni - suggestivo il "rito del caffè"  - e le sue meraviglie naturalistiche, con la proposta dei viaggi di conoscenza organizzati da LVIA Forlì nel paese africano.
 
All'interno anche un approfondimento sul prodotto e la cultura del caffè.
 
La pubblicazione è stata realizzata con il contributo della Camera di Commercio di Forlì-Cesena.
 
Per richiedere la pubblicazione inviare un'e-mail a italia@lvia.it
 
 
 
 
 
 
Condividi contenuti

LVIA - Via Mons. Peano 8 b - 12100 Cuneo - c.f. 80018000044 - Contatti
Area Riservata - Privacy